L’esperienza di oltre 10 anni nella produzione di serramenti termoisolanti.

Con una capacità produttiva di serramenti termoisolanti di 100,000 mq / annui la fabbrica di porte e finestre Teraglass dispone di tutte le attrezzature necessarie, è altamente tecnologica ed automatizzata.

Il taglio dei profili si realizza in un centro fornito da Rapid Germania, connesso on line con il server della progettazione. Questo dispone di un sistema automatico di misurazione dei profili, un programma di ottimizzazione di taglio e una stampante che genera i codici a barre per ogni semilavorato.

La lavorazione dei semilavorati si realizza in centri Rapid e Rotox. Questi sono collegati on-line ad un programma di progettazione, l’identificazione si realizza in base alle etichette con i codici a barre, applicate al taglio, realizzando cosi una lavorazione precisa.

La saldatura dei semifabbricati si realizza con macchinari Rotox su quattro lati, con un controllo automatico del cordone della saldatura e delle dimensioni dei telai.

I macchinari CNC per la sbavatura Rotox sono collegate alle saldatrici attraverso un sistema automatico di trasporto dei telai, che garantisce una sbavatura costante e precisa del cordone della saldatura, come anche una esecuzione dei fori della ferramenta sul telaio con una punta multi-asta.

L’assemblaggio delle ante con ferramenta si realizza su tavoli Rotox con teste mobile e la misurazione automatica delle ante. I vetri si realizzano su unita alla vetreria Rotox la quale simula il vuoto della muratura per il montaggio della confezione. Si possono eseguire anche infissi curvi e colorati.

Teraglass produce anche vetri termoisolati

La linea di produzione del vetro termoisolante viene fabbricato da Lisec Austria, e vengono utilizzati formati jumbo di vetro è dispone di sistemi automatici di trasporto e di alimentazione del tavolo di taglio, che sono collegati on-line ad un programma di ottimizzazione. Il distanziale di alluminio o termico viene lavorato da un macchinario automatico per la piegatura.

La prima sigillatura dei vetri termoisolanti si realizza con un estrusore di butile e la seconda sigillatura con un estrusore di tiocol. Per evitare la formazione della condensa all’interno della vetratura si riempie la canalina, attraverso un dosatore automatico, con silicato. L’aumento del grado di isolazione termica si realizza attraverso il riempimento con gas argon della vetratura termoisolante.

La conferma delle caratteristiche delle prestazioni dei nostri infissi e realizzata attraverso delle prove presso il laboratorio IFT Rosenheim.